Tre questioni chiave

(conclusione del libro "Homo Deus - breve storia del futuro" di Y.N.Harari)

Se riflettiamo in termini di mesi, con ogni probabilità dovremmo concentrarci su problemi immediati come i disordini che sconvolgono il Medio Oriente, la crisi dei rifugiati in Europa e il rallentamento dell’economia cinese.

Se pensiamo in termini di decenni, allora il riscaldamento globale, la crescente diseguaglianza e la disgregazione del mercato del lavoro si profileranno all’orizzonte in maniera minacciosa.

Tuttavia, se vogliamo guardare allo sviluppo della vita in maniera davvero ambiziosa e lungimirante, tutti gli altri problemi e cambiamenti saranno messi in ombra da tre processi interconnessi:

  1. La scienza sta convergendo verso un dogma onnicomprensivo, che sostiene che gli organismi sono algoritmi e la vita è un processo di elaborazione dati.
  2. L’intelligenza si sta affrancando dalla consapevolezza.
  3. Algoritmi non coscienti e inconsapevoli ma dotati di grande intelligenza potranno presto conoscerci meglio di quanto noi conosciamo noi stessi.


Questi tre processi sollevano tre questioni chiave, che spero si imprimeranno nella vostra mente a lungo dopo aver letto questo libro:
  1. Gli organismi sono davvero soltanto algoritmi, e la vita è davvero soltanto elaborazione dati?
  2. Che cos’è più importante: l’intelligenza o la consapevolezza?
  3. Che cosa accadrà alla società, alla politica e alla vita quotidiana quando algoritmi non coscienti ma dotati di grande intelligenza ci conosceranno più a fondo di quanto noi conosciamo noi stessi?

caricato il 17/09/2017

<<<


PUBBLICITA'